La cosa più bella è quando ti accorgi che vale sempre la pena lottare – La Storia di Michele

Gravidanza perfetta, parto perfetto, sembrava un sogno ma non dimenticherò mai quella mattina dove avevi due giorni e mi dissero che dovevano portarti a fare dei controlli perché avevano sentito questo soffio anomalo. Ti portarono all’ospedale vicino per delle visite e tornarono con un esito che mai avrei voluto sentire: “Signora sui figlio è cardiopatico ha la Tetralogia di Fallot!”.

Mamma io voglio fare il dottore che aggiusta i cuori – La storia di Cristian

La storia di Cristian inizia il 14/02/2012 quando per la prima volta sentii il suo cuoricino battere in me.. arrivo’ il giorno della morfologica, era un caldo pomeriggio di maggio, ero lì sorridente e rilassata su quel lettino.. arrivò la tremenda notizia: signora il bambino molto probabilmente soffre di una cardiopatia congenita. Boom.. la mia mente si ferma, tutto si ferma in quell’istante.. tranne Cristian che si muoveva nella sua sacca come x dirmi: ehi mamma sono qui!

Adesso ha un anno e ha una forza incredibile. Storia di Alessandro

Erano le ore 10 del 16 gennaio quando una dottoressa dai capelli biondi e lunghi si avvicinò per visitarlo.
Ricordo che con molta dolcezza lo spogliò, lo pesò e sentì il battito del suo cuore. “Signora, il bambino ha perso qualche grammo ma è fisiologico nei primi giorni di vita! Inoltre volevo dirle che ha un piccolo soffio al cuore ma nulla di preoccupante”.
Queste furono le sue parole! Iniziai a preoccuparmi ma parlai con il mio ginecologo che mi tranquillizzò. Alle 18 arrivò un’altra dottoressa che portò Alessandro in pediatria. Dopo una mezz’oretta mi chiamarono e mi spiegarono che il soffio era più preoccupante di quello che pensavano e che avrebbero dovuto sottoporlo ad esami specifici.

Elisa…mamma di Calamity Jane

Eccoci qui… sono Elisa la mamma di una piccola Calamity Jane dal cuore pazzerello. La nostra storia comincia sotto le feste natalizie del 2014 ero quasi al 7° mese di gravidanza e, fino ad allora, tutto procedeva serenamente e con mille diverse aspettative…